Casa

Quanto costa rifare un bagno?

In questo articolo cerchiamo di capire quanto costa rifare un bagno. Il costo medio di una ristrutturazione del bagno è di 6.000-11.000 euro, anche se può variare notevolmente in base alle dimensioni del bagno e al numero di elementi che si desidera aggiungere. Le dimensioni della ristrutturazione sono spesso il fattore principale nel determinare il costo della ristrutturazione, ma anche i materiali utilizzati hanno un impatto significativo sul costo.

Quando si pianifica d’intraprendere un progetto di ristrutturazione del bagno, è essenziale capire quali fattori incideranno sul costo della ristrutturazione e come è possibile mantenere i costi in linea con il proprio budget. Se state pianificando una ristrutturazione del bagno di piccole dimensioni, potete aspettarvi di pagare tra i 3.000 e i 10.000 euro.

Se invece si intende ristrutturare l’intero bagno e aggiungere tutti i nuovi sanitari, armadietti ed elettrodomestici, il prezzo può salire notevolmente, fino a raggiungere i 30.000 euro. Questo prezzo è dovuto in gran parte al costo dell’installazione di nuovi impianti idraulici ed elettrici e ai materiali utilizzati per il rifacimento del bagno. Vediamo cosa altro incide su quanto costa rifare un bagno.

Quanto costa rifare un bagno di 5 mq?

Per un bagno dalle dimensioni ridotte con una metratura che si aggira intorno i 5 mq, il costo medio per la ristrutturazione si attesta intorno i 4.000 euro. Ovviamente bisogna vedere che tipo di materiali scegliete, più i materiali sono pregiati più il costo sarà elevato.

Quanto costa rifare un bagno di 6mq?

Per questa metratura possiamo parlare di un costo medio che si attesta intorno i 5.000 euro. Anche in questo caso ovviamente saranno decisivi i tipi di materiali che andremo a scegliere. Infatti se ristrutturiamo il bagno comprando pavimenti e sanitari pregiati, il costa sarà maggiore.

Sostituzione dell’impianto idraulico e del cablaggio

La parte più costosa della ristrutturazione di un bagno, soprattutto per quanto riguarda il cablaggio elettrico, è la demolizione e i lavori idraulici. Tuttavia, anche se si prevede di sostituire tutti i sanitari e gli elettrodomestici, è possibile risparmiare sostituendo solo le parti da riparare. Il rifacimento di Wc e il Bidet oscilla tra 200 e i 600 euro. Al quale dobbiamo aggiungere poi il costo della manodopera.

Questo può essere particolarmente utile se l’impianto elettrico o quello idraulico devono essere completamente sostituiti. Se avete intenzione di sostituire l’impianto elettrico, dovete sapere che questo lavoro può essere incredibilmente costoso. I lavori elettrici sono una delle parti più costose di qualsiasi progetto di ristrutturazione, soprattutto nelle case più vecchie. Il costo di un impianto elettrico di un bagno si aggira intorno i 1.000 euro, ma ovviamente dipende moltissimo da che tipo di lavori vuoi fare.

Se avete dei dubbi sulle condizioni dell’impianto elettrico o idraulico, è essenziale far controllare l’impianto da un professionista prima d’intraprendere qualsiasi progetto di ristrutturazione. La sostituzione dei cavi elettrici e dell’impianto idraulico è fondamentale per la sicurezza della ristrutturazione del bagno. È necessario che un’impresa autorizzata esegua tutti i lavori elettrici e idraulici necessari.

Cambio dei pavimenti

Uno degli impatti più significativi sul costo di una ristrutturazione del bagno è il tipo di pavimentazione scelta. Se state pianificando una ristrutturazione del bagno di piccole dimensioni, potreste voler sostituire solo il pavimento intorno alla toilette o davanti al lavandino.

Se invece state progettando una ristrutturazione del bagno più grande, potreste voler sostituire il pavimento in tutto il bagno. Esistono molti tipi di pavimentazione adatti al bagno.

Si può trovare di tutto, dal sughero al bambù, passando per le piastrelle e il vinile. Il tipo di pavimentazione da scegliere dipende in gran parte dallo stile del bagno e dal budget a disposizione per la ristrutturazione del bagno.

Sebbene le piastrelle siano spesso considerate un’aggiunta di lusso al pavimento del bagno, sono anche una delle opzioni più convenienti per la pavimentazione del bagno. Anche se il tipo di piastrelle e le dimensioni del bagno influiscono sul costo, le piastrelle sono solitamente meno costose del vinile o di altre alternative. A seconda della tipologia di piastrelle scelte il costo varia dai 10 ai 45 euro al metro quadrato. Molto diffuso anche è il parquet e parliamo di un costo per un legno massello di circa 40 euro al metro quadrato per quanto riguarda il rovere, mentre si parla di 60 euro al metro quadrato per quelli in noce. Invece il parquet prefinito si può trovare anche sui 20-30 euro al metro quadrato.

Oltre al tipo di pavimentazione scelta, è necessario considerare anche il tipo d’installazione. Se si installano le piastrelle in bagno, si può scegliere se posarle direttamente sul pavimento o su un sottofondo. Se si prevede di posare le piastrelle direttamente sul pavimento, occorre tenere presente che è necessario rimuovere prima il vecchio materiale della pavimentazione.

Aggiunta di vasca o di una doccia

Un altro impatto significativo sul costo della ristrutturazione del bagno è il tipo di vasca o doccia che si sceglie. Le vasche e le docce sono disponibili in un’ampia varietà di stili, dimensioni e materiali. Vediamo i prezzi medi per sostituire una vasca da bagno:

  • Per una vasca economica possiamo spendere circa 900 euro per l’istallazione.
  • Per una fascia media il costo si attesta mediamente sui 1.300.
  • Se vogliamo acquistare una vasca da bagno con multifunzione o idromassaggio il prezzo può salire e anche superare i 3.000 euro.

Prima di scegliere una vasca o una doccia che soddisfi le vostre esigenze estetiche e funzionali, dovreste considerare il suo impatto sul costo della ristrutturazione del bagno.

Per i bagni più piccoli, le vasche sono spesso una scelta peggiore delle docce. Si può anche prendere in considerazione l’installazione di una vasca e di una doccia combinate, o di una vasca con idromassaggio, che combina il meglio di entrambe le opzioni. Mediamente per rifare una doccia dovrai spendere intorno gli 800 euro.

Aggiunta di un mobile e di un lavandino

Una delle aggiunte più costose alla ristrutturazione di un bagno è l’installazione di un nuovo mobile con lavabo. Se avete intenzione di aggiungere questo elemento al vostro bagno, dovete tenere presente che il costo sarà significativamente più alto se aggiungete un mobile e un lavandino completamente integrati. I mobili completamente integrati sono spesso più costosi perché includono cassetti, armadietti e un lavandino. Il costo varia ovviamente dal tipo di mobile, ma mediamente si aggira sui 200 – 700 euro. Mentre il lavabo varia in base alle tipologie:

  • Lavabo in ceramica dai 50 ai 250 euro.
  • Lavabo in resina dai 145 ai 300 euro.
  • Lavabo in pietra dai 15 ai 450 euro.
  • Lavabo angolare dai 70 ai 200 euro.

Un mobile e un lavabo freestanding sono meno costosi di un’opzione completamente integrata perché non includono cassetti e/o lavabo. Se state progettando una ristrutturazione del bagno di piccole dimensioni, potete optare per un mobile indipendente per aggiungere spazio e stile al vostro bagno. I mobili completamente integrati sono spesso più costosi di quelli freestanding, ma si possono comunque trovare molte opzioni che rientrano in un budget ridotto.

Conclusione

Sebbene la ristrutturazione del bagno sia un investimento significativo, potete mantenere i costi in linea con il vostro budget pianificando in anticipo e comprendendo i fattori che influenzeranno il costo della ristrutturazione. Quando saprete cosa aspettarvi, potrete scegliere saggiamente i materiali e il design, risparmiando denaro e creando il bagno che desiderate.

Back to top button